Assicurare  un veicolo è facilissimo ..basta cliccare sul web la parola prezzo basso, RCAuto , risparmio, assicurazioni  ed ecco apparire mille offerte al lancio ricche di colori, attrazioni, dichiarazioni e eccellenza comunicativa.

Spesso però accade che l’istituto di Vigilanza IVASS segnali che molti contratti, siti e realtà che promettono confronti, risparmi e condizioni incredibilmente eccezionali in realtà nascondano vere e proprie Bufale in cui tanti automobilisti possono incappare attratti dagli specchietti per le allodole.

 

Come fare ad evitare tutto questo ?

 

Innanzitutto occorre capire che la RCAuto non è una tassa in cui chi meno paga ha lo stesso beneficio, il prezzo è sempre proporzionale alle garanzie offerte e soprattutto al livello di servizio erogato in fase di gestione della consulenza in fase di stipula e della gestione dei danni.

 

Già perché di danni si parla quando si parla di coperture assicurative, e a volte occorre ricordare che quello che è scoperto dall’assicurazione lo paga il proprietario assieme o in alternativa  al  conducente del veicolo.

 

Forse qualcuno si starà domandando il perché, si chiama responsabilità in solido e vale per tutti i mezzi di circolazione, il proprietario e l’utilizzatore sono corresponsabili e obbligati a pagare il danno arrecato. 

 

 

Assicurare il veicolo non è quindi un modo per avere una cosa inutile in più, assicurare il veicolo significa prima di tutto farsi delle domande importanti :

Chi lo usa ? 

Chi è il proprietario 

In che luoghi principalmente circola il veicolo 

Quali rischi corre 

Che esperienza ha il conducente 

È utilizzato da più persone ? 

Che tipo di utilizzo ne faccio professionale o nel tempo libero ?

 

Queste e sono molte sono solo alcune delle domande che ci poniamo nel momento che dobbiamo assicurarvi e lo facciamo perché capire il rischio che correte per noi è fondamentale per potervi fornire risposte corrette evitando in tal modo di farvi correre inutili e quantomai dannosi rischi di pagare di tasca vostra i danni arrecati 

Come i danni arrecati ? Beh stiamo parlando di danni causati giusto e quindi del corretto risarcimento e allora, proviamo ad immaginare die situazioni in parallelo e analizziamo la stessa dinamica 

La storia di Marco e Giovanni !! abbiamo la macchina nuova Ep 1 stagione 1 

 

Parleremo della storia di Marco e Giovanni , due amici che hanno lo stesso lavoro , vivono nella stessa città , hanno entrambi una famiglia da mantenere e degli hobby sportivi 

 

Un giorno entrambi acquistano la macchina e devono fare l’assicurazione per la prima volta , marco decide di entrare in una agenzia e chiedere come fare assicurazione , giovanni invece, preferisce sedersi e fare ricerche per conto proprio

Marco 

Marco entra in agenzia e chiede consiglio 

Marco è assistito da una ragazza che prima di tutto gli fa alcune domande strane tipo : che casa ha, è di sua proprietà ? È l’unico in famiglia che lavora , ha figli? , tutte domande che sembrano strane a marco ma a cui risponde di buon grado fornendo puntuali e precise risposte.

Dopo aver risposto a tutte le domande la signorina di agenzia si informa se per caso in casa vi sono altre assicurazioni attive o se per caso in passato lui o la moglie con cui ovviamente convive ne possedevano una . Marco ricorda che si qualche anno fa la moglie aveva la macchina ma poi le hanno dato quella aziendale e non cha più tenuta , non le serviva.

Marco incuriosito dalle domande della ragazza in ufficio  comincia a fare domande e chiede prima di tutto perché mi sta chiedendo cose che nulla hanno a che vedere con la mia nuova auto ? 

Intanto marco non è ancora arrivato al prezzo, ma la risposta che riceve dalla signorina dell’ufficio lo incuriosisce ancor di più .. lei infatti gli dice : sa Caro Signore  prima di fornirle una tassazione voglio verificare quale condizione migliore posso applicare e per farlo ho la necessità di fare delle ricerche partendo proprio dalla vecchia auto che sua moglie da tre anni ha venduto.

Ormai passato del tempo e mentre giovanni si reca in concessionaria Marco è ancora alle prese con la signorina che adesso è passata alle domande di tipo tecnico, come : che utilizzo ne fa ? quanto cha pagata , ha fatto un finanziamento , che alimentazione ha , vuole per caso essere coperto per i danni che eventuali passeggeri possono fare ad altri , desidera che in caso di incidente interveniamo noi direttamente , conosce il nostro sistema di gestione dei danni ? Ecc ecc 

Dopo tutte quelle domande la signorina mostra il preventivo a marco facendo vedere non solo le garanzie ma spiegandone i contenuti, il motivo per cui ne consiglia l’acquisto e il beneficio che ne deriva in caso di danno , tra questa vi è la tutela legale e il contratto infortuni che vengono abbinati alla macchina dicendo che sono garanzia che marco può inserire e che sono molto importanti 

La ragazza fa notare che la classe di merito (ovvero la storia assicurativa pregressa può essere recuperata ai sensi di legge, si scarica lei stessa il documento e gestisce il contratto abbinandogli la migliore classe possibile 

Marco ottiene un preventivo completo di garanzie tutte opzionali e chiare, ottiene la classe di merito migliore che aveva a disposizione , ottiene garanzie innovative e siccome la sfida tra le compagnie assicurative non è solo il prezzo , ottiene una cosa che non è normalmente considerata che è in realtà la consulenza tecnica della ragazza che lo ha seguito in agenzia e una serie di servizi diretti che in caso di necessità può attivare semplicemente contattando l’agenzia.

Finalmente dopo un‘ora abbondante marco ha tutte le informazioni del caso , si è fatto però tardi e nei tempi non riesce ad andare a ritirare il veicolo oggi , vorrà dire che ci andrà domani mattine e nel frattempo parlerà con la moglie dell’esperienza avuta.

Marco riceve la telefonata da Giovanni e declina l’invito, in fondo è un po deluso , non ha ritirato il veicolo e il suo amico giovanni si preferisce rimandare.

Marco è a casa , inizia a sfogliare le informazioni e le garanzie ma soprattutto prende gli appunti che aveva segnato e li rilegge davanti alla moglie che è a mete tra il preoccupato e lo stupito che marco abbia deciso di rimandare il ritiro.

Il giorno dopo marco telefona in agenzia e chiede di parlare con la signorina che prontamente richiama la sua pratica , valutano insieme il datarsi e le condizioni che con la moglie hanno deciso valutando ogni possibile aspetto e valore aggiunto e alla fine ottiene la possibilità di stipulare il contratto ma è preoccupato tra una cosa ed un’altra dovrebbe passare in agenzia e pagare , firmare, ritirare ecc .

A questo punto la signorina avverte marco che non è n problema , la sua applicazione gli permette di fare un bonifico direttamente da telefonino per attivare il contratto e la signorina è in grado di mandare a Marco un codice OTP per la stipula e la firma a distanza del documento , firma che in pochi secondi ottiene il certificato direttamente sul telefonino.

Contento marco si reca presso la concessionaria e ritira il mezzo mostrando semplicemente la mail di conferma dell’avvenuta stipula che tra l’altro la signorina ha inviato anche al concessionario .

Il concessionario prima della consegna vuole fare una ulteriore verifica e Marco che ha scaricato la sua App sul telefonino con tutte le applicazioni di assistenza gli mostra che inserendo il numero di targa è in grado di vedere la compagnia assicurativa , la copertura e la durata.

Incuriosito il concessionario lo invita per prova a inserire anche il numero della propria targa e stupefatto marco è in grado di mostrargli che ha dimenticato di rinnovare il contratto che aveva stipulato con un'altra realtà.

La Storia non finisce qui, perché marco ha molte altre vicende  da raccontarvi su come, grazie all'assistenza dello studio, è passato da fare come Giovanni, (acquisto sulla base di supposizioni ipotesi ),  a una gestione attenta e professionale dei propri strumenti assicurativi. 

 

per scoprire come è finita al primo sinistro vi rimandiamo alla pagina .. opps Ho fatto un casino !

Giovanni 

Giovanni guarda sul web e digita la combinazione magica --prezzo, auto, rca.--invio ...

 

immediatamente appaiono siti in cui ci sono offerte di comparazione, il prezzo più basso, quello medio, quello extralarge e quello giusto , già ma giusto per chi e per cosa ? questo giovanni  non lo sa.

Sceglie iun sito a caso tanto se la comparazione è vera vedrà tutte le compagnie (o no ?)

 

Giovanni inserisce il numero della futura targa età, risponde a domande automatiche e in quattro passaggi ottiene un preventivo in maniera comparativa in cui in alto trova l’offerta più vantaggiosa e in basso quella più costosa per assicurarsi.

l'unico elemento è il prezzo !!!! 

Giovanni , contento della comparazione ovviamente è tentato di scegliere la polizza più economica  ma, in cuor suo a sentito dire che a volte non è proprio la cosa migliore e quindi, inizia a cercare sul sito informazioni maggiori e scopre che in effetti, esistono, dei documenti che si chiamano documenti informativi o fascicolo informativi, contengono diverse informazioni e sono tutti circa uguali, si parla di massimale ,, già ma io che me ne faccio del massimale ? chi devo investire per avere il massimale ? mi basta il minimale no. 

 

Si parla di rivalse , franchigie, ma chissà in fondo cosa saranno , guida esclusiva , quella si mie nessuno oltre me , non la presto l'auto io 

Giovanni inizia a leggere e seppur molto colto dopo pochi secondi si ritrova a rimbalzare qua e la senza veramente comprendere esattamente le condizioni e le portate delle garanzie.

Giovanni comincia a spazientirsi ,e alla fine dopo aver letto questo e l'altro visto che a lui serve il minimale decide ....la polizza in alto .. quella che costa meno sarà senz'altro la migliore che fa al caso mio, risparmio e sono felice e poi.. vuoi mettere posso dire di aver scelto bene la polizza più economica e vantaggiosa, la migliore !! haha .. 

 

convintissimo, stipula il suo contratto ed è contento perché  finalmente può andare a ritirare il suo veicolo.

paga con certa di credito, riceve via mail il contratto e si avvia verso la tanto desiderata auto dei suoi sogni , quella blu metallizzato  che ha sognato per tanmpo e che finalmente adesso potrà mostrare.

 

Giovanni è quasi in concessionaria , il profumo della sua nuova auto è quasi percettibile e immagina già di guidarla, in fondo si è indebitato per comprarla, ha deciso di fare sacrifici ma ne vale la pena , l’auto per un vero Italiano è una cosa molto importante. 

 

Giovanni è davanti al concessionario, non sta nella pelle ritira il veicolo e chiama immediatamente Marco per dirglielo ma lui non risponde, forse è ancora impegnato in agenzia .. cosa vuoi quelli cercano sempre di piazzarti qualche polizza in più, gli staranno facendo il lavaggio del cervello, si ricorda di un  film di woody Allen, Quando in una scena per punire una persona lo chiudono in un buco con un assicuratore che al condannato a morte cerca di vendere una polizza vita. ... 

Dopo poco riprova a chiamare marco e niente non c'è niente da fare veramente lo avranno messo in un buco. 

 

 

finalmente Marco risponde e gli dice che ha passato più di un'ora con la signorina ma che adesso ha le idee chiare e domani ritirerà il suo veicolo. 

Giovanni a quel punto dice a marco beh io ci ho messo pochi minuti e ho sl miglior contratto in commercio .. Adesso con i soldi che ho risparmiato vado a fare un brindisi con gli amici, vuoi venire offro io ma riceve il no da parte di Marco che desidera rivedere le condizioni e rendere partecipe la moglie delle scelte fatte.  

Giovanni , pensando chissà che scelte dice ok, si trova con altri amici e festeggia, con i soldi risparmiati si può permettere una bella festicciola. 

Per scoprire come finirà  segui la seconda puntata di storie vere di quello che accade in campo assicurativo alla pagina ..

                Opps Ho fatto un casino !