Signing a Contract

POLIZZA CAUZIONI

oppure polizza fideussoria

Cos'è la polizza cauzioni?

La polizza cauzionale, chiamata anche polizza fideiussoria, è un contratto con il quale la compagnia assicurativa si prende a carico l’impegno preso dal contraente e previsto dalla legge o da un contratto.
La compagnia assicurativa garantisce l’adempimento degli accordi pattuiti nei confronti del beneficiario.

Cosa prevede il contratto della polizza cauzionale?

Il contratto della polizza cauzionale regola il rapporto tra tre soggetti:

  • il beneficiario, l'ente pubblico, la società o la persona che stipula un contratto e beneficia della polizza fideiussoria assicurativa come garanzia dell’adempimento dell’impegno preso dal contraente;

  • il contraente, la persona o l'azienda che ha sottoscritto un contratto con il beneficiario ed è tenuto a fornire una garanzia;

  • il fideiussore, la compagnia assicurativa o l’istituto bancario che fa da garante per il contraente.

Le parti del contratto della polizza assicurativa fideiussoria

La polizza malattia può essere:

L’ente scelto per stipulare il contratto ti proporrà una polizza fideiussoria assicurativa in cui sarà specificata la durata del contratto, il costo dell'assicurazione (premio relativo alla polizza) e le eventuali rate successive.
Inoltre, viene specificato l'importo massimo a favore del beneficiario nel caso in cui il contraente risulti inadempiente.
Se ti rivolgi a una compagnia assicurativa il premio sarà l’unico costo che ti verrà richiesto.
Se ti rivolgi invece a una banca, questa potrebbe richiedere il congelamento di beni, titoli o somme di denaro come ulteriore garanzia.

Come funziona la polizza cauzionale?

La compagnia assicurativa o la banca, in base a chi viene richiesta la garanzia assicurativa, verifica la situazione economica del debitore.
Il debitore deve presentare:

 

  • se persona fisica, la dichiarazione dei redditi;

  • se persona giuridica o ditta, la dichiarazione Iva e il bilancio d’esercizio delle ultime 5 annualità.


Se il contraente risulta solvibile, la compagnia assicurativa o la banca emettono la polizza cauzionale.
Nel contratto della polizza cauzionale troviamo la durata del contratto, il costo della polizza e l'importo garantito al beneficiario in caso di inadempimento da parte del debitore.

Firma della polizza cauzionale

Cosa fare prima di stipulare la polizza cauzionale?

Prima di stipulare la polizza cauzionale è consigliabile informarsi sulle condizioni contrattuali di questa polizza assicurativa.
In particolare, fai attenzione alle limitazioni e alle esclusioni di garanzia.
Inoltre, valuta le tue entrate economiche per verificare se sei in grado di sostenere il pagamento mensile del premio.

Come viene stipulato il contratto?

Il contratto viene stipulato dal contraente con la compagnia assicurativa o con la banca pagando un premio.
Se il contraente risulta inadempiente nei confronti del beneficiario, la compagnia assicurativa o la banca pagano a favore del beneficiario l’importo stabilito nel contratto.

FAI UN CHECK UP DELLA TUA POSIZIONE

Fissa un appuntamento in agenzia, oppure scrivici, valuteremo insieme la tua situazione, le tue esigenze e le eventuali polizze già esistenti per chiarire i dubbi e proporre soluzioni che si adattino al tuo stile di vita e ai tuoi desideri.

Quali rischi può comportare la stipulazione del contratto della polizza cauzionale?

Il rischio in cui puoi incorrere è quello di acquistare una polizza emessa da un'impresa di assicurazione non autorizzata all’esercizio dell’attività nel ramo Cauzioni.
Puoi consultare l’elenco delle imprese assicurative ammesse ad operare nel ramo danni 15 - Cauzione, disponibile all’indirizzo www.ivass.it/AlboImprese.
Puoi anche rischiare di acquistare una polizza presso un intermediario assicurativo non autorizzato.
In questo caso puoi consultare il Registro Unico degli Intermediari assicurativi ( R.U.I.), disponibile all’indirizzo www.servizi.ivass.it/RuirPubblica/.
Inoltre, puoi correre il rischio di non aver correttamente compreso le condizioni del contratto e, in particolare, le clausole che spiegano quando la copertura è esclusa o limitata.