• grsnlt

Che cos'è il welfare aziendale?

Aggiornamento: mar 4


“Welfare aziendale” è un’espressione che ricorre sempre più spesso e definisce una serie di servizi e benefici molto ampia che non trova un riscontro univoco nell'ordinamento esistente.

In termini generali con welfare aziendale si indica un insieme di iniziative prese dal datore di lavoro a beneficio del lavoratore e della sua famiglia attraverso modalità diverse dalla retribuzione come, ad esempio, rimborsi o servizi diretti.

Tra le prestazioni non monetarie disponibili per i dipendenti ci sono:

L'assistenza sanitaria integrativa;

La previdenza complementare;

Il sostegno economico alle famiglie e all'istruzione.


Si tratta di strumenti che hanno come scopo il sostegno dei lavoratori, chiamati anche “benefit”, che affiancano la retribuzione e che portano a una serie di vantaggi non solo fiscali, come previsto dalla normativa vigente.

Gli importi da destinare al welfare aziendale vengono collegati ai premi di risultato relativi all'andamento dell’azienda come incremento di produttività, aumento della redditività, aumento della qualità del lavoro o dei processi interni all'azienda, oppure alle condizioni previste dai contratti aziendali, nazionali o territoriali, oppure ancora relativamente a regolamenti interni.

Queste forme di retribuzione beneficiano di incentivi fiscali, per questo i moduli relativi al welfare aziendale stanno assumendo sempre maggiore importanza sia per i lavoratori che per le imprese.

Stanno diventando sempre più importanti anche per lo Stato perché, aumentando l’offerta di coperture alternative per i lavoratori, diminuisce il peso di alcuni rischi per la collettività.