• Nicoletta

Che cos'è il welfare aziendale?

Aggiornato il: mar 4


“Welfare aziendale” è un’espressione che ricorre sempre più spesso e definisce una serie di servizi e benefici molto ampia che non trova un riscontro univoco nell'ordinamento esistente.

In termini generali con welfare aziendale si indica un insieme di iniziative prese dal datore di lavoro a beneficio del lavoratore e della sua famiglia attraverso modalità diverse dalla retribuzione come, ad esempio, rimborsi o servizi diretti.

Tra le prestazioni non monetarie disponibili per i dipendenti ci sono:

L'assistenza sanitaria integrativa;

La previdenza complementare;

Il sostegno economico alle famiglie e all'istruzione.


Si tratta di strumenti che hanno come scopo il sostegno dei lavoratori, chiamati anche “benefit”, che affiancano la retribuzione e che portano a una serie di vantaggi non solo fiscali, come previsto dalla normativa vigente.

Gli importi da destinare al welfare aziendale vengono collegati ai premi di risultato relativi all'andamento dell’azienda come incremento di produttività, aumento della redditività, aumento della qualità del lavoro o dei processi interni all'azienda, oppure alle condizioni previste dai contratti aziendali, nazionali o territoriali, oppure ancora relativamente a regolamenti interni.

Queste forme di retribuzione beneficiano di incentivi fiscali, per questo i moduli relativi al welfare aziendale stanno assumendo sempre maggiore importanza sia per i lavoratori che per le imprese.

Stanno diventando sempre più importanti anche per lo Stato perché, aumentando l’offerta di coperture alternative per i lavoratori, diminuisce il peso di alcuni rischi per la collettività.





Quali sono i servizi di welfare per i dipendenti?

In materia di welfare i servizi più conosciuti sono:

Buoni pasto;

Assistenza sanitaria integrativa ;

Buoni e convenzioni per acquisti di beni o servizi a prezzi scontati…

Ma il numero di benefit a disposizione delle Aziende è molto più ampio e si rivolgono a sanità, istruzione e previdenza…


Perché scegliere un piano di welfare aziendale?

I vantaggi associati a un piano di welfare aziendale sono molteplici:

prima di tutto il vantaggio in termini di ambiente di lavoro, pensate che bello lavorare in un'impresa che pensa ai propri addetti e al loro benessere tutti i giorni!


A questo grande valore aggiunto si accompagnano:

1. Vantaggio fiscale per l’azienda;

2.Aumento del potere di acquisto per il dipendente - i benefit vengono infatti detassati e a questi si aggiungono sconti, convenzioni e condizioni esclusive sull'acquisto di beni e servizi.

3.il benessere aziendale aumenta con il miglioramento delle condizioni dei propri dipendenti - l’azienda è infatti in grado di offrire ai propri dipendenti una serie di servizi e di benefici che aumentano il potere di acquisto della retribuzione. L’azienda beneficia di servizi utili per sé e i propri dipendenti che a loro volta dispongono di un risparmio aggiuntivo da utilizzare per i propri consumi.


Insomma un'azienda sana e moderna non può rimanere senza un programma di welfare aziendale se vuole vincere la sfida della modernizzazione e dell'efficienza non solo economica ma reale


Per saperne di più... Passa in agenzia!



7 visualizzazioni0 commenti