Tutela della professione 

TUTELA LEGALE 

TUTELA LEGALE COLLEGI 

RCT COLLEGI REGIONALI 

COPERTURA SCUOLE E SOCIETA'

Una professione antica non priva di rischi 

Essere professionisti significa in primis avere competenze adeguate adatte alle situazioni che si presentano negli ambienti in cui si lavora.

Un errore, una disattenzione  o semplicemente la sottovalutazione di alcuni segnali possono comportare gravi rischi per se e per la salute delle persone che a alla guida si affidano. 

Le guide alpine e gli aspiranti devono mettere in atto tutti gli atteggiamenti possibili per individuare, valutare e infine Ridurre il rischio nell'ambiente in cui operano al fine di evitare conseguenze spiacevoli, ciò nonostante la parte residua di rischio deve comunque essere gestita ed accettata per poter frequentare gli ambienti in cui si svolge l'attività. 

Dal lato della guida anche se tutto è fatto a regola d'arte comunque non si elimina il rischio di trovarsi coinvolti in vicende giudiziarie poco piacevoli sia in ambito civile che in ambito penale, questo comporta la necessità di avere a disposizione degli strumenti che aiutino, affianchino , supportino la guida nella gestione della vertenza. 

Perché non puoi fare a meno di assicurarti 

  • perchè puoi essere il migliore, il più attento, il più bravo ma questo non esclude che tu possa avere dei problemi da gestire. 

  • Perchè è obbligatorio per legge essere assicurati per il rischio professionale. 

  • perchè è naturale conseguenza dover gestire una vertenza quando accade l'imprevisto. 

  • Perchè è necessario essere dotati di strumenti adeguati per poter affrontare un procedimento magari di natura penale. 

  • Perchè se non sei assicurato ti conviene mettere da parte molto denaro.

  • Perchè Capire che conveniva esserlo dopo che è avvenuto l'incidente è tardi sei già nei guai 

La Responsabilità Civile Verso Terzi 

Responsabilità Civile delle guide alpine e degli aspiranti 

E' l'elemento obbligatorio per eccellenza , la guida e l'aspirante non possono non averlo, normalmente vi è un accordo tra collegio professionale e compagnie per la gestione e la stipula del contratto di gruppo, ne consigliamo la lettura. 

la gestione della richiesta di risarcimento e la trattazione della pratica è di solito in capo alla compagnia  con ipropri uffici tecnici liquidativi o attraverso ai legali di propria fducia.

la copertura delle guide alpine è già estesa alle attività tipiche della professione compresa anche :

la formazione di personale addetto nell'ambito della legge 81/2001

Estensioni specifiche su richiesta

Per le guide che già hanno l'assicurazione rct con noi è possibile estendere con contratto assestante la copertura ai Lavori in esposizione svolti a titolo personale e in collaborazione con altre guide alpine.

Rientrano tra tali lavori :

  • Potature tree climbing

  • lavori in esposizione su edifici 

  • lavori in esposizione su strutture come ad esempio le ferrate 

  • altri lavori specialistici ad elevato contenuto tecnico. 

Aumento Massimale per esigenze particolari ​

Qualora per esigenze specifiche le guide vogliano aumentare il massimale a primo rischio previsto dal proprio collegio o dalla propria copertura assicurativa, è possibile stipulare contratti in aumento personali. 

La tutela Legale 

Uno strumento indispensabile per essere assistiti e pronti ad affrontare le conseguenze di un evento che comporta anche conseguenze di tipo penale a cario della guida 

rientrano negli strumenti a disposizione 

le spese dlegali sostenute

le spese di perizia 

le consulenze tescniche 

le spese di giustizia 

e molti altri servizi connessi con lo svolgimento della professione 

INFORTUNI

 

Garanzie prestate: 

Morte, Invalidità permanente, Rimborso spese sanitarie da infortunio.

 

Capitali massimi assicurabili:

Morte € 200.000, I.P. € 400.000,

Rimborso spese sanitarie da infortunio  € 5.000. 

  • 24 ore su 24 

  • attività professionale ed extra 

  • esecuzione lavori in fune 

  • attività formative nell'abito L81/2001

  • l'attività di canyoning 

  • garanzia in tutto il mondo 

  • limite massimo copertura 6000 metri 

  • nessun limite di grado 

Attenzione! 

 Al di fuori dell’ambito alpinistico, (attività di sci in pista, bici, tempo libero, sport vari non considerati a rischio, uso veicoli e altre attività), il contratto assicurativo prevede risarcimenti maggiori... vedi esempio riportato ulteriormente.