Come puoi sostenere il futuro della tua famiglia? Fai la mossa giusta…


L’assicurazione temporanea caso morte (TCM) è un tipo di copertura assicurativa che viene scelta da chi desideri garantire stabilità e sicurezza economica ai propri cari nel caso in cui si verifichino eventi drammatici e improvvisi che mettano in pericolo il bilancio domestico e il benessere quotidiano.

L’assicurazione TCM prevede che, in seguito alla morte dell’Assicurato in corso di validità della polizza, venga versata una somma di denaro prestabilita al beneficiario o ai beneficiari indicati in polizza.

È possibile sottoscrivere una polizza TCM anche nel caso in cui si verifichi un evento dannoso così grave da impedire all’Assicurato di lavorare e, di conseguenza, mantenere il tenore di vita del proprio nucleo famigliare inalterato.


Perché scegliere un’assicurazione temporanea caso morte?

Chi sceglie un’assicurazione TCM lo fa per garantire solidità economica ai propri cari.

La polizza TCM è anche una scelta che presenta vantaggi interessanti: sono infatti previste agevolazioni fiscali. Il premio assicurativo di una polizza TCM è detraibile al 19% con un massimo di 530€.


Come funziona un’assicurazione temporanea caso morte?

Alla stipula dell’assicurazione TCM viene richiesto il versamento di un premio in funzione del capitale che si vuole assicurare. Per stabilire quale sia la somma da assicurare si prendono in considerazione diversi elementi tra cui età e condizione fisica generale (stato di salute, abitudine al fumo): più si è giovani e in buona salute, meno si spende.


A chi si rivolge la polizza TCM?

La polizza TCM si rivolge a chi abbia acceso un mutuo o un finanziamento, a chi abbia figli piccoli ai quali garantire un futuro sereno, a nuclei familiari con un’unica fonte di reddito, ma non solo, perché anche in caso di più fonti di reddito ci si potrebbe trovare in condizione di dover affrontare difficoltà economiche nel caso in cui, in famiglia si verifichi un decesso.

Ogni tanto bisogna parlare anche di momenti dolorosi come quelli legati al passaggio da una generazione all'altra all'interno della famiglia e dei problemi di chi verrà dopo di noi, dell’eredità che lasceremo ai nostri cari: ci sono strumenti che ci consentono di affrontare la fase di successione con serenità, e proteggere anche chi dalla successione viene escluso.

Come? Con una polizza TCM.


Il passaggio da una generazione all’altra all’interno della famiglia è un momento psicologicamente doloroso, ma è reso ancor più faticoso dalla burocrazia: stiamo parlando dell’apertura di una successione.

Se non c’è un testamento ci troviamo ad affrontare una serie di difficoltà legate ai beni del caro estinto che devono essere inventariati e valutati prima di poter procedere alla suddivisione agli eredi. E mentre ci occupiamo di questo e delle spese che devono essere affrontate (dal funerale alle tasse di successione) i conti correnti del caro estinto vengono bloccati dalla banca (anche in caso di conti cointestati) fino a quando non viene fatta chiarezza sulla successione.

Ecco che la polizza TCM consente agli eredi “tirare il fiato”: la polizza TCM infatti fornisce una somma di denaro prestabilita che può risolvere i problemi di liquidità immediata degli eredi (pensiamo alle tasse di successione sugli immobili).

… e se ci sono eredi “non legittimi”? Eredi senza un preciso lascito testamentario che non hanno diritto a nulla? In questi casi o si è pianificato in anticipo, oppure sorgono i problemi.

Ma pensiamo anche ad un’eredità fatta di immobili in comproprietà…

La polizza TCM ci consente di prenderci cura anche di queste situazioni, giocando di anticipo.





Quando si sottoscrive una polizza TCM si decidono la durata del contratto, i beneficiari ovvero i destinatari della somma assicurata in caso di decesso del contraente (che possono non essere i familiari…) e ci si impegna al pagamento di una somma alla Compagnia Assicuratrice. La Compagnia Assicuratrice si impegna a versare ai beneficiari della polizza il capitale assicurato nel caso in cui il contraente muoia durante il periodo di validità della polizza.

Se non si verifica il caso assicurato (decesso del contraente) durante il corso di validità della polizza (durata) i premi versati risultano acquisiti dalla Compagnia: non è previsto un riscatto anticipato.


Quanto costa la polizza TCM?

Il costo di una polizza TCM varia in base all’età, allo stato di salute, al capitale che viene assicurato e alla durata della polizza.

Prima di passare in Agenzia, scarica il set informativo al seguente link.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti