• grsnlt

Come riconoscere la truffa: parliamo di RC Auto e assicurazioni false.

Aggiornamento: apr 16


A volte il desiderio di risparmio ci mette nei guai.

E’ possibile mettersi al riparo?

Certamente! Con alcuni piccoli accorgimenti: vediamone alcuni.


L’IVASS, l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni, ricorda che, prima di stipulare una polizza RC Auto su uno dei molti siti che trovano in internet è sempre bene controllare la lista degli intermediari abilitati. La verifica si può fare sul sito dell’IVASS oppure utilizzando questo link: ricerca IVASS.

Sul sito dell’IVASS, infatti, si può trovare l’elenco delle imprese italiane ed estere che possono operare in Italia, ma non solo!

Sullo stesso sito vengono pubblicati periodicamente avvisi relativi ai casi di contraffazione, con allegate le liste delle società non autorizzate e dei siti internet che non rispondono ai criteri previsti dalla disciplina sull'intermediazione.


Quali sono i dati a cui prestare attenzione?

Ogni società che si occupi di emettere polizze RC auto, può essere considerato affidabile se sul sito o sui portali di riferimento vengono riportati chiaramente:

  • i dati che identificano l’intermediario;

  • l’indirizzo della sede legale e operativa, i recapiti telefonici, un numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica certificata;

  • il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi;