La sospensione dei contratti RCA

Quando parliamo di assicurazioni con la A maiuscola non ci riferiamo solo ai contratti o alle clausole , bensì da tempo valutiamo il sistema nel suo insieme, sistema di cui anche noi facciamo parte ma che da tempo ci da conferma che la strada intrapresa dalle compagnie è quella giusta

In questo caso desidero valutare la risposta che la compagnia Nel caso dell'emergenza Corona Virus ha dato a una normale esigenza dei clienti ovvero il mancato utilizzo del veicolo durante la quarantena forzata


Una premessa : anni fa la sospensione dei contratti assicurativi RCA era possibile restituendo il contrassegno e il certificato, si poteva fare una sola volta l'anno , si poteva fare esclusivamente per un minimo di tre mesi altrimenti l'effetto desiderato , ovvero il risparmio dei giorni di sospensione non c'era perché al di sotto dei tre mesi la riattivazione non comportava lo spostamento della scadenza in avanti.


da noi oggi sospendere un contratto è a dir poco semplicissimo basta comunicarlo all'ufficio , pagare 10,00 per il servizio e sospendere la garanzia per massimo 18 mesi è realtà immediata

Recentemente poi la compagnia assicurativa ha anche dato la possibilità di effettuare tale operazione direttamente ai clienti entrando nella propria area riservata ed effettuando liberamente la sospensione con una modalità ancora più semplice.


Vediamo però quali sono le indicazioni importanti da tenere in considerazione onde evitare di commettere errori che possono costare molto cari :


  • PER PROCEDERE ALLA SOSPENSIONE DEL VEICOLO E' NECESSARIO PORRE IL VEICOLO IN CONDIZIONE DI NON CREARE DANNI NEMMENO POTENZIALI ALLE PERSONE IL CHE SIGNIFICA METTERE IL VEICOLO IN LUOGO CHIUSO PRIVATO


  • LA SOSPENSIONE VALE PER TUTTE LE GARANZIE COMPRESO QUINDI IL FURTO E L'INCENDIO


  • LA SOSPENSIONE NON PUO' ESSERE FATTA SE IL VECOLO RIMANE SU TERRENO PUBBLICO O PRIVATO ADIBITO A PUBBLICO (esempio, il garage sotterraneo etro commerciale ).

ATTENZIONE " DURANTE IL PERIODO DELLA SOSPENSIONE E' IL PROPRIETARIO STESSO CHE RISPONDE DEI DANNI CAGIONATI A TERZI E CON LUI L'EVENTUALE CONDUCENTE MAGARI IGNARO DELLA CONDIZIONE DI NON ASSICURAZIONE DEL VEICOLO.


Fate attenzione quindi , sospendere il veicolo è un vantaggio ma farlo in maniera inopportuna può essere molto costoso sia per i danni che per le sanzioni,

849,00 di multa e in caso di circolazione (ovvero anche l'auto parcheggiata in strada , è previsto il sequestro del veicolo ).







0 visualizzazioni