• grsnlt

Capire le assicurazioni: la polizza di assicurazione.



Le radici della parola polizza risalgono alla parola latina pollicitatio che significa promessa. Oggi con polizza ci si riferisce al contratto di assicurazione attraverso il quale l’assicuratore si impegna, dietro pagamento di una somma chiamata premio assicurativo, a risarcire un danno provocato o subito dall'assicurato attraverso il versamento di un capitale.

Giuridicamente la polizza di assicurazione è un contratto in forma scritta che impone degli obblighi a chi lo sottoscrive (l’assicurato) e, allo stesso tempo, impone ad una delle parti (l’assicuratore) una determinata prestazione (il pagamento dell’indennizzo)

Quali sono le parti coinvolte nel contratto di assicurazione?

  • il contraente, ovvero la persona fisica o giuridica che sottoscrive il contratto di assicurazione e ne paga il premio;

  • l’assicurato, ovvero la persona fisica o giuridica il cui interesse viene protetto dal contratto di assicurazione;

  • il beneficiario, ovvero la persona fisica o giuridica destinataria delle prestazioni dell’assicurazione;

  • l’assicuratore, ovvero la persona fisica o giuridica che rappresenta la compagnia assicuratrice e che riceve i premi assicurativi;

  • la compagnia assicuratrice, che eroga le prestazioni previste dal contratto di assicurazione.

Spesso, ma non sempre le figure di contraente, assicurato e beneficiario coincidono, ma in casi specifici non è così come per esempio nel caso della polizze vita dove assicurato e beneficiario sono diverso o nel caso di assicurazione mutuo dove il destinatario delle prestazioni della polizza di assicurazione è il creditore (la banca).

La polizza di assicurazione contiene inoltre:

  • l’oggetto dell’assicurazione, che deve essere chiaro e inequivocabile;

  • la durata temporale;

  • gli effetti del mancato pagamento dei premi assicurativi;

  • le norme che regolano la possibilità di cederla, vincolarla o annullarla.

Tra le garanzie delle polizze di assicurazioni si distinguono:

  • garanzie di rischio diretto, dove per rischio si intende la possibilità che si verifichi un evento indesiderabile; in questo tipo di garanzie si assicura un bene contro un determinato evento e quando questo evento si verifichi, l’assicurato o il beneficiario ottengono un indennizzo;

  • garanzie di responsabilità civile; in questo tipo di garanzie l’assicuratore rimborsa all'assicurato gli importi che lo stesso potrebbe trovarsi a pagare in conseguenza di un evento compiuto nell'esercizio di una o più attività specificate in polizza.

Esistono diversi tipi di polizze, più o meno conosciute:

polizza infortuni, polizze sanitarie, polizza incendio, polizza elettronica, polizza CAR (contractor’s all risks), polizza di Tutela Legale, polizze di Responsabilità professionale, polizze vita caso morte, polizza fideiussoria, polizze di investimento e polizze unit linked.

Per maggiori informazioni scrivici qui.



7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti