Che cosa sono le polizze vita e quanto sono utili?


Chi decide di stipulare una polizza VITA, solitamente, è spinto dall'esigenza di tutelare sé stesso e i propri cari nel caso in cui si verifichi un evento improvviso e imprevedibile che possa modificare in modo negativo la situazione economica della famiglia.

E’ sempre importante conoscere e valutare le principali caratteristiche dei prodotti disponibili sul mercato.

Tra le polizze vita è possibile distinguere tra assicurazioni caso vita, assicurazioni caso morte e miste.


Cosa sono le assicurazioni caso vita?

Le assicurazioni caso vita offrono una forma di copertura che prevede l’accumulo di un capitale da riscuotere alla scadenza del contratto, nel caso in cui il contraente sia ancora in vita.


... e le assicurazioni caso morte?

Le assicurazioni caso morte hanno come beneficiari gli eredi del contraente o dei beneficiari designati, che riceveranno il pagamento della somma assicurata sono nel caso di decesso del contraente.

C’è poi l’assicurazione Temporanea Caso Morte che si distingue perché ha una durata e una validità specifiche . Con la polizza Temporanea Caso Morte o TCM, la Compagnia assicurativa paga un capitale prestabilito solo nel caso in cui il contraente venga a mancare durante il periodo di validità della polizza. Nel caso in cui, invece, il contraente sia ancora in vita alla scadenza del contratto, il capitale assicurato non verrà versato ai beneficiari.


Come posso scegliere quali somme destinare alla polizza vita?

Per stabilire quali importi versare per attivare la polizza vita devo prendere in considerazione lo stile di vita del beneficiario o dei beneficiari, in modo da garantirne il mantenimento nel caso in cui il contraente di polizza, principale fonte di reddito della famiglia, venga a mancare improvvisamente.

Come si costruisce una polizza vita personalizzata?

Per costruire una polizza vita personalizzata bisogna chiarire alcuni punti:

1. Il contraente di polizza è colui che firma la polizza e versa i premi;

2. L’assicurato è la persona per cui viene attivata la copertura;

3. Il beneficiario è chi riceve la somma assicurata nel caso in cui si verifichi l’evento assicurato (solitamente il decesso dell’assicurato).

La POLIZZA Vita può prevedere la copertura in caso di vita, in caso di morte o in entrambi i casi dell’assicurato.

Il PREMIO previsto dalla polizza può essere pagato in un’unica soluzione, oppure periodicamente: si parla di versamenti annuali, o semestrali oppure mensili a seconda delle preferenze del contraente. Nel caso di versamenti frazionati possono essere previsti degli interessi di frazionamento.

Il COSTO e la DURATA della polizza vengono calcolati prendendo in considerazione una serie di parametri durante la fase di “assunzione del rischio”. Questi parametri sono, ad esempio, l’età, la professione svolta, le abitudini, eventuali patologie ed invalidità che andranno indicati compilando un’apposita scheda che consentirà alla Compagnia di valutare la posizione in modo specifico.


Vuoi maggiori informazioni sulle polizze vita? Scrivici qui!

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti